• € 17,00

    LE VITE DI PRIMA

    Narrativa

    La vita di Giovanna la Turca è la storia vera di una bambina che a sei anni è catturata sulla nave del padre durante un combattimento corsaro. Da quel momento diventa per tutti la turca Avagadun dell’harem del gran visir. Nel racconto che la protagonista fa della sua vita compare il continuo peregrinare da Istanbul a Cefalonia, a Corfù, a Zante, a Venezia e infine a Roma. E compaiono anche le storie parallele di tante persone, storie che dipingono un affresco realistico della vita nella seconda metà del Seicento.

  • € 12,00

    UN CANE DA CATENA

    Narrativa

    Il primo romanzo sul terremoto del Friuli

    Il catastrofico terremoto che nel 1976 sconvolse il Friuli viene raccontato per la prima volta in un romanzo, completato a 10 anni dal tragico evento. È per rendere omaggio alla propria terra che Bruna Sibille-Sizia ha raccolto in questi paesi imprecisati le tragiche vicende avvenute un po’ dovunque. Non aveva importanza che il paese si chiamasse Gemona, Osoppo, Trasaghis, Buja, Tarcento, e il fiume Tagliamento, e il torrente Torre, e la montagna Glemina, San Simeone, Brancot, Musi, perché il terremoto, più o meno duramente, ha colpito con effetti ripetitivi tutta una vasta zona e le storie che troviamo nel romanzo sono simili a quelle delle centinaia di vittime e delle decine di migliaia di superstiti la cui vita restò segnata dalla drammatica esperienza. Gli avvenimenti scorrono sotto lo sguardo del protagonista principale, che è un cane, come attraverso un filtro: un effetto non privo di magia.

     

  • € 14,00

    LA TERRA IMPOSSIBILE. Storia dell’armata cosacca in Friuli

    Narrativa

    “La terra impossibile” è il primo romanzo che tratta della Rosskaja Osvobodetelnaja Armija, cioè dei cosacchi, che nel 1944 invasero il Friuli. In queste pagine scorrono come fiumi tumultuosi le grandi masse travolte dagli eventi, si intrecciano le vicende dei protagonisti e i loro drammi individuali che tuttavia assumono una dimensione corale. Un romanzo indimenticato, sopravvissuto agli anni, rimasto nel ricordo perché quelle vicende sono state viste e memorizzate dalla stessa narratrice e quindi il libro è ancora caldo di sangue e di emozioni, dell’odore della polvere sollevata dai cavalli, del fumo degli incendi intorno ai paesi dati alle fiamme dai nazifascisti.

    Questo è il primo libro di Bruna Sibille-Sizia, importante scrittrice friulana, di cui recentemente è stata scritta da Martina Delpiccolo la biografia (Una voce carpita e sommersa, Kappa Vu 2019).

  • € 15,00 € 10,00

    1866 “Un, due, tre… liberi tutti!”

    Narrativa

    Un gioco di sguardi tra due giovani, tra due mondi che si scontrano e contemporaneamente s’intersecano. Due destini che si sviluppano seguendo le accelerazioni ondulatorie della Storia. È il 1865. La coinvolgente vicenda d’amore tra Gerard e Rebecca si inserisce nel contesto concitato della lotta per l’annessione del Friuli all’Italia, un periodo caratterizzato dal desiderio di libertà e di autodeterminazione politica. Una storia di confine che, nel Centocinquantenario dell’Unità d’Italia, ci ricorda la complessità del reale processo di formazione del nostro Stato e lo proietta in una dimensione europea.

  • € 15,00 € 12,00

    I CERCHI DELLE FATE

    Narrativa

    Un romanzo storico e di formazione, che vede la dolorosa adolescenza di Matija coincidere con le tragiche vicende della Seconda guerra mondiale nei territori jugoslavi occupati dall’Italia a partire dal 1941.
    Un racconto toccante intorno alla storia taciuta dei campi di concentramento fascisti per slavi.

Facebook IconYouTube IconVisita la nostra pagina Instagram