• € 10,00

    AUTOANTOLOGIA

    Poesia

    Un gesto di consapevole presunzione

    «Giunto alla tonda età di sessant’anni, un traguardo che vivo come uno spartiacque, senza sapere quali saranno le nuove acque… diciamo che mi faccio un regalo. Se poi questo regalo sarà gradito anche ad altri, ben venga. Non è soltanto un capriccio, né una semplice scelta di versi. È una camminata ideale per ripercorrere fatti, concetti, impressioni e sentimenti di una vita.»

  • € 10,00

    RIME LICEALI

    Poesia

    Dalle riflessioni più profonde al testo di tono polemizzante, dai sogni carichi di aspettative al dato biografico concreto, dagli sprazzi gioiosi al cupo vittimismo: questa raccolta di liriche varia tanto per forma quanto per contenuti, spaziando da un topos all’altro della letteratura e del pensiero. E ne emerge un adolescente angosciato e problematico, eppure al tempo stesso sottile e lucido nel giudicare l’indole umana.

  • € 12,00

    SCLESIS Schegge

    Poesia

    … Perenne viaggiatore, sempre alla ricerca di nuove strade, di nuovi orizzonti, di nuovi traguardi, ci offre l’occasione e l’opportunità di “legger poesia”, con la forza delle radici, del cuore, dei legami, della sapienza (conoscenza antica ed evolutiva della Storia), della saggezza, delle emozioni, della condivisione, dell’ironia, dell’amore per la terra (sua e dei suoi), della tenerezza, del gusto per l’osservazione dell’ambiente, della visione storica, del richiamo al valore del lavoro, come momento etico più alto. Con le poesie di Carmelo ci si immerge in un “unicum” di storie, epopee, sentimenti e bellezza.

    (dalla prefazione di Mario Matassi)

  • € 8,00

    BERLUSCONIANE

    Discanto

    L’elemento più problematico di questa poesia è che essa presuppone, marxianamente, la necessità di perdere quell’insensata aura di totale esclusione dai rapporti fra gli uomini che una ritualità piccolo borghese le ha sempre, a torto, attribuito, e di rientrare nella corrente, assumendosi, nel bene e nel male, tutte le caratteristiche della merce, il cui arcano consiste semplicemente nel fatto che tale forma rimanda agli uomini come uno specchio i caratteri del proprio lavoro.

    (dall’introduzione di Tito Maniacco)

     

    Con cinque disegni di Tonino Cragnolini

  • € 10,00

    DAVANTI AI VISIGOTI

    Discanto

    Davanti ai Visigoti
    siamo tutti più ciechi

    Perché «Siamo terra e mare / e camminiamo costeggiando il muro», e Benedetti ce lo dice subito, mettendo in quadro l’esistenza di ogni giorno, il quotidiano che però si nutre di passato e futuro. Ma, in modo ancor più interessante, di ciò che sfugge all’attenzione ‘normale’, di ciò che si deve in qualche modo ‘inventare’.

    (Dalla prefazione di Giovanni Fierro)

  • € 13,00

    CORRISPONDENZE – Frammenti di saggezza raku

    Poesia

    Un legame forte come la vita, lieve come l’esistenza, unisce la filosofia zen, la ceramica raku e i versi brevi dell’haiku. Queste tradizioni giapponesi condividono l’amore per l’essenzialità, la meditazione, il silenzio e l’osservazione della natura.

    Nel vuoto del vaso
    il maestro contempla
    la Via del raku

  • € 13,00

    SFUEIS D’AMÔR – FOGLI D’AMORE

    Friulano

    Un viaggio fatto di parole, fotografie e disegni attraverso la figura-guida di un albero, alla scoperta di un paesaggio fisico e interiore. Un percorso attraverso le origini, le aspirazioni, le speranze e le disillusioni di un’emigrante friulana. Un invito anche a riflettere, per non dimenticare da dove veniamo, per sapere sempre dove andiamo.

     

    Un invît ancje a pensâ, par no dismenteâ di dulà che o vignìn, par savê simpri là che o lin.

  • € 12,00

    SALUSTRI

    Discanto

    Traduzione in italiano di Stefano Rizzardi / traduzion par talian di Stefano Rizzardi

     

    Si tratta della riedizione della prima raccolta di poesie di Umberto Valentinis, risalente al 1968 pubblicata al tempo dalla S.F.F.

     

    “Salustri, prima storica raccolta di Umberto Valentinis, non è stato facile. Un lungo, coinvolgente – ma anche impervio – combattimento linguistico. La battaglia del trasformare, del ri-generare, in un duello aspro con un Senso spesso renitente, intrattabile, ancoratissimo al suono della sua lingua, un friulano stracarico di forza espressiva, ma anche, a volte, escludente, ruvido. Una lingua-roccaforte.”

    Stefano Rizzardi

  • € 12,00

    SPIGOLATURE – Poesie inedite 1995-2013

    Poesia

    «Spigolare: racimolare ciò che avanza dalle raccolte e dalle mietiture altrui per saziare la propria fame, cibandosi dello stretto necessario. Un’azione tipica del mondo agricolo, fonte di sopravvivenza, lungo i millenni, per poveri di intere generazioni». Una metafora che ben si adatta anche alla poesia.

  • € 10,00

    DELLA TUA VOCE

    Poesia

    Tra le infinite, possibili declinazioni di esperienze radicali e destabilizzanti come quelle dell’amore e della morte, qui il soggetto si intrattiene con il nucleo più profondo della relazione. La parola poetica accoglie, contiene, riscatta. Come l’amore.

  • € 13,00

    LICÔF – POESIE 1991-1995

    Discanto

    collana Discanto –  numero 9

    Poesiis par furlan cun traduzion par talian. Une poesie che fevele, di animâi, di plantis, di cunfins, di ints, di amôr, intun miscliç potent di liriche e di ironie, un lengaç dulà che i riferiments aes robis de vite cuotidiane a son imagjins speculârs, no dome leterariis, de condizion umane.

    Poesie in friulano con traduzione in italiano. Una poesia che parla di animali, di piante, di confini, di genti, di amore, in una mescolanza potente di lirica e di ironia. Un linguaggio dove i riferimenti alle cose della vita quotidiana sono immagini speculari, non solo letterarie, della condizione umana.

  • € 10,00 € 7,00

    PER NON MORIRE IN VERSI

    Discanto

    collana Discanto – numero 7

    “Quelle che essenzialmente Andrea Zuccolo porta all’atto della creazione di una poesia è un profondo senso del suo divenire più che la poesia stessa, della sua potenzialità di prendere posto in un panorama di spettacolo orale, della sua appartenenza alla comunità umana. Zuccolo scrive con una rabbia, una disperazione e una tenerezza che sono parte del salto drammatico “dalla pagina”, per cosi dire, all’interno delle persone, le persone in definitiva”.

    Jack Hirschman – San Francisco, 5 luglio 2004

Facebook IconYouTube IconVisita la nostra pagina Instagram