• € 22,00

    UN OPERAIO COMUNISTA TRA FRIULI, FRANCIA E SPAGNA. Giovanni Giuseppe Felice “Polo”

    Biografie

    Le memorie di Giovanni Giuseppe Felice “Polo” l’irriducibile (1905-1979)

    Autobiografia con apparato fotografico
    a cura di Marco Puppini
    prefazione di Pierluigi Di Piazza

    La storia dell’emigrazione politica friulana tra le due guerre mondiali è un tema affascinante, ancora oggi poco indagato. Attraverso le esperienze di quelle migliaia di lavoratori antifascisti che hanno partecipato al grande laboratorio politico e culturale rappresentato dalla Francia di quegli anni e combattuto in Spagna, allora fronte principale della lotta al fascismo internazionale, la storia del Friuli si è trovata intrecciata alla storia politica e culturale europea, attraverso un percorso straordinario di solidarietà e di lotta. Queste sono le esperienze e la stagione che Giovanni Giuseppe Felice, “Polo”, antifascista e comunista irriducibile, condivide con tanti compagni e descrive in questo libro.

  • € 8,00

    AULO MAGRINI E LA CARNIA

    Storia

    Vita, luoghi, ragioni di un Partigiano

     

    «HO CREDUTO E CREDO FERMAMENTE IN UNA SOCIETÀ MIGLIORE E IN UN MIGLIORE PROSSIMO AVVENIRE DI QUESTA UMANITÀ. NON CREDO POSSIBILE, NE POSSO IN QUESTO MOMENTO, RIFUGGIRE DALLA RESPONSABILITÀ E DAI DOVERI CHE ME NE DERIVANO. NON È QUESTA CHE LA FERMA E CALMA DECISIONE CHE CHIUNQUE, NELLE SUE MODESTE CONDIZIONI, VOGLIA CONSIDERARSI DEGNO DEL NOME DI UOMO, DEVE PRENDERE PER SÉ E SOPRATTUTTO PER I PROPRI FIGLI.»

    Aulo Magrini, lettera alla moglie Margherita

  • € 14,00

    L’ECCIDIO DELLE CARCERI DI UDINE DEL 9 APRILE 1945

    Storia

    Le fonti inedite dell’inchiesta per crimini di guerra della 69th Special Investigation Section

    L’eccidio avvenuto il 9 aprile 1945 nelle Carceri giudiziarie di Udine nel quale trovarono la morte ventinove partigiani ed un agente della questura è una pagina nota e dolorosa della storia della lotta di Liberazione in Friuli, la cui memoria è coltivata sin dall’immediato dopoguerra. L’originalità di questa ricerca trae origine dal rinvenimento della consistente documentazione archivistica inerente al sistema repressivo ed alle rappresaglie naziste avvenute ad Udine conservata dal National Archives of United Kingdom, da cui sono emersi elementi nuovi per ricostruire le dinamiche e le cause dell’eccidio.

  • € 23,00

    CONTRO IL FASCISMO OLTRE OGNI FRONTIERA

    Storia

    I FONTANOT NELLA GUERRA ANTIFASCISTA EUROPEA

    Questo libro racconta l’avventura umana e politica della famiglia Fontanot, avventura che si svolge attraverso mezza Europa dai primi anni del Novecento sino alla fine della seconda guerra mondiale. I Fontanot sono operai ai cantieri navali di Monfalcone, socialisti ed anarchici, poi comunisti, un ramo della famiglia combatte nella Resistenza sul confine orientale d’Italia, a contatto con la Resistenza slovena. Un altro ramo si sposta in Francia, e dopo l’invasione tedesca combatte nella Resistenza francese. Tutti pagano prezzi altissimi.

  • € 23,00 € 20,00

    REPRESSIONE ANTIPARTIGIANA IN FRIULI – La Caserma “Piave” di Palmanova e i processi del dopoguerra

    Storia

    Dal settembre 1944 fino alla fine del conflitto la Caserma “Piave” di Palmanova fu uno dei principali centri della repressione antipartigiana in Friuli, in un’area nella quale la Resistenza era ben organizzata e in grado di precludere all’occupante il controllo pieno del territorio, con un’attività di guerriglia ramificata e articolata nelle sue modalità. Le formazioni della Resistenza, precocemente organizzate e attive nella regione e che giunsero nella Bassa friulana, superando rivalità e diffidenze tra forze garibaldine e osovane, alla costituzione di un Comando Unificato, seppero dimostrare una capacità combattiva che ostacolò i piani tedeschi per quell’area, sottratta di fatto alla sovranità italiana con la costituzione dell’Operationszone Adriatisches Küstenland, la Zona di Operazioni Litorale adriatico.

    dalla prefazione di Paolo Ferrari – Università degli studi di Udine

  • € 15,00

    ROMANO IL MANCINO e i Diavoli Rossi

    Resistenza storica

    prefazioni di Federico Vincenti e Giorgio Cojaniz
    all’interno “Cantata al Monco senza rima” di Luciano Morandini

    Un libro che è un omaggio a tutti i gappisti dimenticati e perseguitati, nel dopoguerra, da una Repubblica senza memoria. Uno strumento per lottare contro il revisionismo storico imperante.

Facebook IconYouTube IconVisita la nostra pagina Instagram