qui_per_me_cd

QUI PER ME ORA BLU

€ 22,00 € 17,00

50 disponibili

BREVE DESCRIZIONE

Gian Giacomo Menon: Una vita per la poesia (1910-2000)

a cura di Cesare Sartori
CD allegato con poesie musicate

 

Trascurato, dimenticato o, nella migliore delle ipotesi, sottovalutato in vita. Anche, va detto, per effetto della sua scelta radicale, alla soglia dei 50 anni, di isolarsi dal mondo, e a maggior ragione dopo la morte avvenuta nel 2000: Gian Giacomo Menon stava rischiando di scivolare definitivamente nella dimenticanza.
Un paio di anni fa il curatore del libro, per una fortunata quanto caparbia volontà di trovare e (in)seguire suoi segni e tracce, ha deciso di rompere il silenzio, che continuava a circondare il mitico professore del liceo Stellini e, soffiando sulla polvere che l’aveva già predestinato all’anonimato, ha promosso un progetto culturale ed editoriale con l’obiettivo di sottrarre all’oblio la figura di Menon, ma soprattutto di far conoscere e valorizzare la sua sterminata, imponente produzione poetica.

Descrizione

 

Le numerose carte inedite che il poeta ha lasciato morendo sono state donate dalla moglie Silvia Sanvilli (1922-2013) alla biblioteca civica Joppi di Udine dove ora, insieme a materiali provenienti da altri conferimenti, costituiscono la parte principale di un ricco Fondo documentario a disposizione di ricercatori e studiosi.
Un piccolo gruppo di ex allievi unitamente ai quattro nipoti di Menon ha anche istituito e assegnato una borsa di studio post lauream per il riordino e la catalogazione delle carte del Fondo.
L’editore Nino Aragno di Torino ha pubblicato nella primavera del 2013 un breve canzoniere d’amore inedito di Menon nella sua prestigiosa, raffinata collezione di poesia.
Di Menon e della sua poesia intanto si è già parlato al Festival della Stazione di Topolò (luglio 2013), alla manifestazione FilosofiaGrado (settembre 2013) e alla Fiera delle parole di Padova (ottobre 2013).
Con questo libro – ricco di contenuti, materiali poetici e documentazione – si chiude la prima fase del progetto Menon.

 

ISBN 9788897705390
ANNO 2013
PAGINE 226 + CD
FORMATO (cm)
16,5 x 23,5
LINGUA Italiano/Friulano

Recensioni

Ancora non ci sono recensioni.

Be the first to review “QUI PER ME ORA BLU”

Ti potrebbe interessare…

  • € 12,00

    SCLESIS Schegge

    Poesia

    … Perenne viaggiatore, sempre alla ricerca di nuove strade, di nuovi orizzonti, di nuovi traguardi, ci offre l’occasione e l’opportunità di “legger poesia”, con la forza delle radici, del cuore, dei legami, della sapienza (conoscenza antica ed evolutiva della Storia), della saggezza, delle emozioni, della condivisione, dell’ironia, dell’amore per la terra (sua e dei suoi), della tenerezza, del gusto per l’osservazione dell’ambiente, della visione storica, del richiamo al valore del lavoro, come momento etico più alto. Con le poesie di Carmelo ci si immerge in un “unicum” di storie, epopee, sentimenti e bellezza.

    (dalla prefazione di Mario Matassi)

  • € 12,00

    POESIIS letis dal autôr + CD

    Friulano

    Cheste regjistrazion e je stade fate intal 1980, lì dai studis de AVF di Nimis. Le proponìn di gnûf, dopo di plui di trente agns, come testemoneance leterarie e storiche, intal stes timp, sei pe epoche cuant che je stade realizade, che no jerin ancjemò lêçs di tutele e il furlan al jere ancjemò considerât, de bande di une buine part dal mont politic e culturâl, tant che une lenghe buine pal folclôr; sei parcè che de vôs di Leo Zanier o podìn sintî une selezion de sôs primis racueltis di poesiis, che al è ancje un sugjeriment come “percors di leture” di cheste sô produzion, che e va dai agns prime e chei dopo dal taramot, duncje intun passaç fondamentâl de vite dal Friûl.

    Sul sfont Claudio Cojaniz cul so piano jazz, a testemoneance di colaborazions e amiciziis “antighis” che a durin intal timp e che a àn inricjît un Friûl che però no simpri si ‘nd à inacuart.

  • € 17,00 € 13,00

    IL CÂLI – POESIE E PROSE 1981-2012

    Discanto

    collana Discanto – numero 16

    “Se non c’è più un mondo non può più esserci poesia. Quel che ancora è chiamato tale è un globo in catene, uno scafo di galera col suo luttuoso carico nel tempo [dove nessuno canta più dove chi tiene la frusta emette crimine vocale rock-metal!]. I nomi non significando più le cose significate (terra, burro, strategia, rosa, vita, perfino padre…), il linguaggio dei poeti non ha più ponti per comunicare né col presente né col futuro: può soltanto collaborare passivamente, incoscientemente, ad allargare il deserto raschiando interminabilmente, con zampette sfinite, il fondo nero della pentolaccia dell’Io, mai stato più meritevole di diffidenza e di odio, più povero in un bisogno nuovo di refrigerio, di silenzi che lo scollino dalla parte carceraria delle parole.”
    dalla postfazione di Ottavio Besomi

  • € 13,00

    LICÔF – POESIE 1991-1995

    Discanto

    collana Discanto –  numero 9

    Poesiis par furlan cun traduzion par talian. Une poesie che fevele, di animâi, di plantis, di cunfins, di ints, di amôr, intun miscliç potent di liriche e di ironie, un lengaç dulà che i riferiments aes robis de vite cuotidiane a son imagjins speculârs, no dome leterariis, de condizion umane.

    Poesie in friulano con traduzione in italiano. Una poesia che parla di animali, di piante, di confini, di genti, di amore, in una mescolanza potente di lirica e di ironia. Un linguaggio dove i riferimenti alle cose della vita quotidiana sono immagini speculari, non solo letterarie, della condizione umana.

Facebook IconYouTube IconVisita la nostra pagina Instagram