li castelanis

LI’ CASTELANIS

AuthorDI Beno Fignon

€ 16,00 € 10,00

100 disponibili

BREVE DESCRIZIONE

Poesiis in furlan e traduzion par talian, un lengaç “contaminât”, un libri diferent, dificil di catalogâ. Poesiis soredut, ma ancje prosis, filastrocjis, articui, coments, disens, fotos, grafics, documents, riflessions, materiâi di gjenars diferents, ma leâts di une glagn fra memorie e storie personâl e coletive, fra il Friûl, Montreâl in Valceline e il rest dal mont.

Poesie in friulano e traduzione in italiano, un linguaggio “contaminato”, un libro differente, difficile da catalogare: poesie soprattutto, ma anche brevi prose, filastrocche, articoli, commenti, disegni, foto, grafici, documenti, riflessioni, materiali di generi differenti, ma legati da un filo fra memoria, storia personale e collettiva, fra il Friuli, Montereale Valcellina e il resto del mondo.

 

Descrizione

 

le bocche aperte di Castello
ridere, cantare, gridare, ufufâ…
(dicono che le castellane più anziane si dimenticassero anche del fidanzato se incominciavano a cantare, proprio così, ragazza mia, e dopo cena sul prato accanto al cimitero
cantare come viole
cantare come vivere)

e Montereale: il luogo
dove è cominciato il gioco

 

Poesiis in furlan e traduzion par talian, un lengaç “contaminât”, un libri diferent, dificil di catalogâ. Poesiis soredut, ma ancje prosis, filastrocjis, articui, coments, disens, fotos, grafics, documents, riflessions, materiâi di gjenars diferents, ma leâts di une glagn fra memorie e storie personâl e coletive, fra il Friûl, Montreâl in Valceline e il rest dal mont.

Poesie in friulano e traduzione in italiano, un linguaggio “contaminato”, un libro differente, difficile da catalogare: poesie soprattutto, ma anche brevi prose, filastrocche, articoli, commenti, disegni, foto, grafici, documenti, riflessioni, materiali di generi differenti, ma legati da un filo fra memoria, storia personale e collettiva, fra il Friuli, Montereale Valcellina e il resto del mondo.

 

COD. INTERNO 025
ANNO 3° ed. 2007
PAGINE 216
FORMATO (cm)
15 x 24
LINGUA Friulano

Recensioni

Ancora non ci sono recensioni.

Be the first to review “LI’ CASTELANIS”

Ti potrebbe interessare…

  • € 10,00

    RIME LICEALI

    Poesia

    Dalle riflessioni più profonde al testo di tono polemizzante, dai sogni carichi di aspettative al dato biografico concreto, dagli sprazzi gioiosi al cupo vittimismo: questa raccolta di liriche varia tanto per forma quanto per contenuti, spaziando da un topos all’altro della letteratura e del pensiero. E ne emerge un adolescente angosciato e problematico, eppure al tempo stesso sottile e lucido nel giudicare l’indole umana.

  • € 22,00 € 17,00

    QUI PER ME ORA BLU

    Friulano

    Gian Giacomo Menon: Una vita per la poesia (1910-2000)

    a cura di Cesare Sartori
    CD allegato con poesie musicate

     

    Trascurato, dimenticato o, nella migliore delle ipotesi, sottovalutato in vita. Anche, va detto, per effetto della sua scelta radicale, alla soglia dei 50 anni, di isolarsi dal mondo, e a maggior ragione dopo la morte avvenuta nel 2000: Gian Giacomo Menon stava rischiando di scivolare definitivamente nella dimenticanza.
    Un paio di anni fa il curatore del libro, per una fortunata quanto caparbia volontà di trovare e (in)seguire suoi segni e tracce, ha deciso di rompere il silenzio, che continuava a circondare il mitico professore del liceo Stellini e, soffiando sulla polvere che l’aveva già predestinato all’anonimato, ha promosso un progetto culturale ed editoriale con l’obiettivo di sottrarre all’oblio la figura di Menon, ma soprattutto di far conoscere e valorizzare la sua sterminata, imponente produzione poetica.

  • € 17,00 € 13,00

    IL CÂLI – POESIE E PROSE 1981-2012

    Discanto

    collana Discanto – numero 16

    “Se non c’è più un mondo non può più esserci poesia. Quel che ancora è chiamato tale è un globo in catene, uno scafo di galera col suo luttuoso carico nel tempo [dove nessuno canta più dove chi tiene la frusta emette crimine vocale rock-metal!]. I nomi non significando più le cose significate (terra, burro, strategia, rosa, vita, perfino padre…), il linguaggio dei poeti non ha più ponti per comunicare né col presente né col futuro: può soltanto collaborare passivamente, incoscientemente, ad allargare il deserto raschiando interminabilmente, con zampette sfinite, il fondo nero della pentolaccia dell’Io, mai stato più meritevole di diffidenza e di odio, più povero in un bisogno nuovo di refrigerio, di silenzi che lo scollino dalla parte carceraria delle parole.”
    dalla postfazione di Ottavio Besomi

  • € 15,00

    S. PIERI E IL SIGNÔR e altris contis dal bon acet

    Didattica

    La racuelte e je nassude come materiâl di leture in furlan par fantats/fantatis de scuele medie. Ma e je buine ancje pai grancj. Chel dal forest, il viandant, che al cîr ospitalitât o lavôr al è forsi il teme plui pandût inte leterature di dut il mont. Cheste racuelte e met adun tescj de tradizion furlane, e autôrs furlans tant che Leonardo Zanier, con classic come Omêr, Ovidi, flabis arabis, tocs de Bibie e dai Vanzei, dulà che o podìn cjatâ chei valôrs universâi che nus judin a frontâ inte maniere plui juste l’incuintri cun int di altris bandis e di altris culturis dal mont.

    L’antologia è nata come materiale di lettura in friulano per ragazzi/e della scuola media, ma va bene anche per gli adulti. Quello dello straniero, del viandante che cerca ospitalità o lavoro è forse il tema più diffuso nella letteratura mondiale. La raccolta comprende testi della tradizione friulana e di autori friulani quali Leonardo Zanier, con classici come Omero, Ovidio, fiabe arabe, brani dalla Bibbia e dai Vangeli, in cui si possono trovare quei valori universali che ci aiutano ad affrontare, l’incontro con gente di altri parti e di altre culture del mondo.

Facebook IconYouTube IconVisita la nostra pagina Instagram