la_stagione

LA STAGIONE DELLA MUTA / MORE PULP TALES

€ 10,00 € 7,00

199 disponibili

BREVE DESCRIZIONE

Jê a vevo poiât uno man sul finestrin.
Fôr al ero miesdì e il paîs al ero desert.

“Ma dove sono tutti?”
“Tutti chi?”
“Ah, ecco” a vevo det jê sconsolado.
“Bella risposta”.

Descrizione

 

Jentrade
Ai prin di mai dal 2003, George Bush al atero su la puartoavions “Abraham Lincoln”.
Un bandieron trionfâl cu la scrito “Mission Accomplished”, “Mission completado”. I merecans i stan disint: “I vin vinçût la guero in Iraq”. Cumò che i scrîf, avost dal 2010, i merecans i son inmò in Iraq.
Veni, vidi, bitches.
Al è il 2008: il Pabitele al è mieç plen: i stin presentant “Niari”, il gno prin libri. I ai domandât a doi amîs (Giorgio Romanin – nol è un parint – e Stefania Nonino) di lei cualche tocut des contis.
La int e rît intant che Giorgio e Stefania i emplin l’aiar dal locâl di ses, paravolatos, sassinaments e azion violento. In prima fila, soreridint tipo overdose di botulin, i son gno pari e mê mari.
I scoltin dutos chestos monados riduçant: lôr fi al à fat un libri, ben, figo.
Jo i mi stoi vergognant come un lari…

Fulvio ReddKaa Romanin

 

ISBN 9788897705215
ANNO 2012
PAGINE 168
FORMATO (cm)
11,5 x 17
LINGUA Friulano

Recensioni

Ancora non ci sono recensioni.

Be the first to review “LA STAGIONE DELLA MUTA / MORE PULP TALES”

Ti potrebbe interessare…

  • € 10,00 € 5,00

    NIARI – TWO PULP TALES

    Friulano

    Tes dôs contis achì presentadis la Cjargne – anzit, une sô piçule part, confinade linguistichementri – e une sorte di suburbie noturne (ma sì, e je Udin) a coleghin l’imagjinari a un vivi contemporani, che cundut a chel – un pôc plui in bande, un pôc plui inlà – al divente altri, al centri dal global business o tes pleis dal mît ancestrâl.

    Nei due racconti – uno nella varietà più arcaica di carnico e uno in italiano – la Carnia, anzi una sua piccola parte, confinata linguisticamente ed una sorta di suburbia notturna (ma sì, è Udine), collegano l’immaginario a un vivere contemporaneo, che un po’ discosto, un po’ più in là, diventa altro, al centro del global business o nelle pieghe del mito ancestrale.

Facebook IconYouTube IconVisita la nostra pagina Instagram