ritratto_maria

IL RITRATTO DI MARIA

€ 16,00

30 disponibili

BREVE DESCRIZIONE

Rimasta vedova di Cristoforo Mussinano, cramar come lo furono il padre e il nonno e come lo saranno i figli maschi, Maria Straulino Mussinano si vede costretta a reggere da sola le sorti, i beni ed i commerci della propria famiglia. È la seconda metà del ‘700 e non sono molte le donne della Carnia, anche di famiglia illustre e benestante, che sanno leggere e far di conto. Maria è così orgogliosa di questa sua prerogativa che la fa immortalare in un ritratto ad olio. Una decisione che prende dopo un travagliato dialogo con se stessa, ma che difende con forza, come tutte le decisioni che sarà costretta a prendere, in solitudine, guidando la propria famiglia attraverso gioie e dolori, pace e guerra, fino oltre gli ottant’anni. Un delicato e vivido affresco di una Carnia orgogliosa dei propri intraprendenti mercanti, i cramars, della sua indipendenza amministrativa e della tenace lotta contro una natura ostile quanto straordinaria.

Descrizione

 

Maria è donna di Carnia, con la sua forza e la sua fragilità costretta, come tante altre, ad affrontare in vedovanza non solo le difficoltà del ruolo domestico ma anche di quello sociale. Donne che già nel ‘700 con la difficile vita dei cramars ed, in tempi più recenti, con il dramma dell’emigrazione, perdevano i propri uomini. Un delicato affresco della vita nella Carnia, liberamente amministrata sotto la Repubblica di Venezia, fra la seconda metà del ‘700, l’arrivo del Bonaparte e delle sue truppe ed, infine, il passaggio all’Austria-Ungheria. Storia, cultura, tradizioni, in un paesaggio ora quasi fiabesco ora terribile nella sua crudezza. Un ritratto che non è solo quello di Maria ma anche di un’epoca.

 

ISBN 9788889808931
ANNO 2010
PAGINE 280
FORMATO (cm)
14 x 21
LINGUA Italiano

Recensioni

Ancora non ci sono recensioni.

Be the first to review “IL RITRATTO DI MARIA”

Ti potrebbe interessare…

  • € 17,00

    LE VITE DI PRIMA

    Narrativa

    La vita di Giovanna la Turca è la storia vera di una bambina che a sei anni è catturata sulla nave del padre durante un combattimento corsaro. Da quel momento diventa per tutti la turca Avagadun dell’harem del gran visir. Nel racconto che la protagonista fa della sua vita compare il continuo peregrinare da Istanbul a Cefalonia, a Corfù, a Zante, a Venezia e infine a Roma. E compaiono anche le storie parallele di tante persone, storie che dipingono un affresco realistico della vita nella seconda metà del Seicento.

  • € 12,00

    DI MONACHE E SIRENE Riletture

    Discanto

    Ri-leggere con occhi nuovi per recuperare e ricomporre un mondo sommerso di donne che nei secoli hanno subito oltraggi e ingiustizie rese invisibili dalla consuetudine, dipinte al nero per forza di tradizione, donne la cui funzione e dignità è stata oscurata dal luogo comune, le cui virtù e prerogative hanno assunto connotati negativi per fraintendimenti secolari, donne capaci di azioni destabilizzanti i poteri del loro tempo, interpreti di esigenze profonde incomprese dal sistema di valori coevo.

  • € 20,00 € 17,00

    COME UN INCANTESIMO Mary e Percy Shelley nel Golfo dei Poeti

    Narrativa

    … Carla Sanguineti ricostruisce su base documentaria la loro vita, che trasforma poi in romanzo per una profonda adesione sentimentale ai vari personaggi, nella loro grandezza e anche nelle loro ombre. La narrazione si avvale così di immagini e visioni diventando un affresco di luoghi e tempi diversi, sullo sfondo drammatico della Rivoluzione Francese e della Restaurazione, di sette segrete e inquisizioni poliziesche, alla vigilia dei moti rivoluzionari del 1820. Quasi un caleidoscopio che ruota intorno alle passioni dei due amanti e di quanti, intorno a loro, come Lord Byron, e prima ancora Mary Wollstonecraft e Olympe de Gouges, erano pronti a morire per la giustizia e la libertà dei popoli: quegli stessi ideali che hanno pervaso intere generazioni nel corso dell’800 e anche del 900 fino ai giorni nostri…

  • € 15,00

    L’ABIURA

    Narrativa

    5 di 5

    Henrick Maler, fin da bambino, ha conosciuto il dramma di vivere sospeso tra due fedi, quella cattolica della madre e quella calvinista del padre. Lacerazioni, dubbi, inquietudini diventano così suoi compagni di vita e ne fanno un personaggio emblematico del disincantato Seicento e nello stesso tempo un precursore di nuovi tempi e del disagio di vivere dell’uomo contemporaneo.

    “Una storia avvincente, sorprendentemente attuale. Un intenso affresco storico.”
    Moni Ovadia

Facebook IconYouTube IconVisita la nostra pagina Instagram