ilmioviaggio_cop (Page 1)

IL MIO VIAGGIO Mezzo secolo di ricordi

€ 15,00 € 10,00

30 disponibili

BREVE DESCRIZIONE

Un percorso di vita intrecciando le varie esperienze vissute ai numerosi viaggi. Dagli anni dell’infanzia nel mondo contadino di un piccolo paese friulano, all’emigrazione in terra straniera con l’Europa percorsa in treno, luogo neutrale per il dialogo fra viaggiatori di ogni bandiera. E poi la storica cooperativa di consumo dei ferrovieri di Udine, e i viaggi per lavoro, per vacanza, e poi per conoscere e capire. Nuovi colori, nuove forme, nuovi odori. Altre persone, atmosfere, sensazioni ed emozioni.

Descrizione

 

Un percorso di vita intrecciando le varie esperienze vissute ai numerosi viaggi. Dagli anni dell’infanzia nel mondo contadino di un piccolo paese friulano, all’emigrazione in terra straniera con l’Europa percorsa in treno, luogo neutrale per il dialogo fra viaggiatori di ogni bandiera. E poi la storica cooperativa di consumo dei ferrovieri di Udine, e i viaggi per lavoro, per vacanza, e poi per conoscere e capire. Nuovi colori, nuove forme, nuovi odori. Altre persone, atmosfere, sensazioni ed emozioni.

Perché la vita stessa è un viaggio: si parte, si fanno le fermate e poi – ma non si può sapere quando – si arriva.

Questo libro racconta un percorso di oltre mezzo secolo di vita, che rappresenta una fase di grande cambiamento della nostra società. L’evoluzione di una realtà contadina, dove spesso l’emigrazione risolveva i problemi della disoccupazione. Lo sviluppo della realtà industriale che fa emergere gli squilibri e le contraddizioni della società moderna. In questo scenario s’intrecciano le esperienze dell’infanzia dell’autore, della sua adolescenza e delle sue più importanti esperienze di lavoro: emigrante, poliziotto, ferroviere, sindacalista e cooperatore. Ma non solo, perché la sua narrazione ha voluto soffermarsi sulla passione per la montagna e i numerosi viaggi fatti in giro per l’Italia, per l’Europa e nel mondo.

 

ISBN 9788897705727
ANNO 2016
PAGINE 240
FORMATO (cm)
14 x 21
LINGUA Italiano

Recensioni

Ancora non ci sono recensioni.

Be the first to review “IL MIO VIAGGIO Mezzo secolo di ricordi”

Ti potrebbe interessare…

  • € 22,00

    UNA VOCE CARPITA E SOMMERSA. Bruna Sibille-Sizia

    Biografie

    LA STORIA PERSONALE E ARTISTICA DI UNA GRANDE SCRITTRICE FRIULANA

    «Bruna Sibille-Sizia, la nostra prima e miglior narratrice in prosa degli anni Cinquanta, nonché, in assoluto la più rimossa della letteratura friulana in lingua italiana – e ci sarà ben da farci sopra un piccolo pensiero -.»

    Tito Maniacco

     

  • € 17,00

    LE VITE DI PRIMA

    Narrativa

    La vita di Giovanna la Turca è la storia vera di una bambina che a sei anni è catturata sulla nave del padre durante un combattimento corsaro. Da quel momento diventa per tutti la turca Avagadun dell’harem del gran visir. Nel racconto che la protagonista fa della sua vita compare il continuo peregrinare da Istanbul a Cefalonia, a Corfù, a Zante, a Venezia e infine a Roma. E compaiono anche le storie parallele di tante persone, storie che dipingono un affresco realistico della vita nella seconda metà del Seicento.

  • € 13,00

    SULLE TRACCE DI GASPERINA Una biografia congetturale

    Biografie

    La realtà oggettiva si limita a mostrare evidenze e in nessun luogo, nemmeno nelle cronache più dettagliate, è dato leggere i segreti del cuore, i dubbi della mente, i sogni che accompagnano chi abbia sensibilità e intelletto; tuttavia ogni vita è riconoscibile come unica, diversa da ogni altra, con un suo particolare mistero e un suo ‘colore’. Ogni biografia, in definitiva, ambisce a cogliere questo tratto rivelatore del chi è stata una persona.

  • € 16,00 € 12,00

    LA MIA CASA È DOVE SONO FELICE

    Saggistica

    Storie di emigrati ed immigrati

    Uliano è emigrato illegalmente in Jugoslavia nel 1947. Ahmed è entrato in Italia senza un permesso di lavoro nel 1989. Luigi ha creato una fabbrica in Canada, dove vive da cinquant’anni. Naiaga ha creato una fabbrica in Friuli, dove vive da quindici anni. Ana vuole diventare cittadina italiana per poter votare, perché se si vota ci si sente piu’ partecipi della vita sociale. Vittoria ha vissuto diciassette anni in Germania, ma si è sempre sentita un’immigrata. Bozidar ha dovuto lasciare la Bosnia per colpa della guerra e oggi suo figlio parla l’italiano meglio del serbo-croato. Il bambino di Ines ha imparato prima il tedesco dell’italiano, perché in Svizzera il figlio di uno stagionale era un clandestino e la famiglia che lo teneva in incognito era svizzera-tedesca. Storie di emigrazione di un’epoca lontana alcuni decenni e storie di emigrazione di tempi piu’ recenti. Storie che hanno per punto di incontro il Friuli, la regione piu’ segnata dall’emigrazione nella storia italiana dell’ultimo secolo e mezzo e una tra quelle dove piu’ marcata è la presenza di immigrati.

     

Facebook IconYouTube IconVisita la nostra pagina Instagram