fbpx
COPERTINA_Faliscjis_1_rifatta

FALISCJIS / FAVILLE. Storiis di fûc e di fum / Storie di fuoco e di fumo

€ 15,00

100 disponibili

BREVE DESCRIZIONE

Lizeris, ferbintis, dramatichis, zentîls. Lis conte la vôs dal fûc, cun chel so bas businâ, che se al robe anime al aiar al devente ancje un paurôs burlâ. Chest al è di fat la vite, e somee sugjerî la nestre fade: il sflandôr efimar e svelt di une lusigne che si jeve sù di tiere, e devente lûs e po e sparìs inte cinise. Ma no cence vê lassât alc daûrsi. La sô storie. (de prefazion di Angelo Floramo)

Leggere, ferventi, drammatiche, gentili. Le racconta la voce del fuoco, con quel suo sommesso businâ, che se ruba anima al vento diventa anche un pauroso burlâ. Questo è infatti la vita, sembra suggerire la nostra incantatrice: lo splendore effimero e veloce di una scintilla che si alza da terra, si fa luce e poi scompare nella cenere. Ma non senza aver lasciato dietro di sé qualcosa. La sua storia. (dalla prefazione di Angelo Floramo)

 

TESTO BILINGUE FRIULANO E ITALIANO

Descrizione

 

La voce del fuoco, emersa dal falò che brucia nella notte dell’Epifania in un paese nel cuore del Friuli, invita ad ascoltare le storie delle faville che si innalzano ad accendere per un attimo la notte e che ricadono spente, cenere. Una dopo l’altra, le storie raccontano la vita del paese e le gioie e i drammi condivisi. Non compongono un’eco nostalgica del passato, ma, dialogando con la cultura di oggi, spiegano le fondamenta del presente. Diventano le gesta degli avi che, tramandate, trasmettono alla comunità il valore dello stare insieme.

 

Cristina Noacco, friulana, è docente di Letteratura francese del Medioevo all’Università di Tolosa. Ha composto una raccolta di poesie in italiano e friulano: Morâr d’amôr. Albero d’amore (Kappa Vu, 2015), seguita da una versione illustrata (Sfueis d’amôr. Fogli d’amore, Kappa Vu, 2016). Ha pubblicato un libro di testi e immagini ispirato alle tradizioni giapponesi del raku e dell’haiku (Corrispondenze. Frammenti di saggezza raku, Kappa Vu, 2017), una riflessione sul silenzio (La forza del silenzio, Ediciclo, 2017), un volume di ricordi sulla montagna (Lo zaino blu. Dalle cime dei monti alla montagna interiore, Orme, 2018) e un carnet di viaggio sul Marocco (Il gusto del tè alla menta, Duck edizioni, 2018).

 

ISBN 9788832153057
ANNO 2019
PAGINE 232
FORMATO (cm)
14 x 21
LINGUA Friulano / Italiano

Recensioni

Ancora non ci sono recensioni.

Be the first to review “FALISCJIS / FAVILLE. Storiis di fûc e di fum / Storie di fuoco e di fumo”

Ti potrebbe interessare…

  • € 13,00

    CORRISPONDENZE – Frammenti di saggezza raku

    Poesia

    Un legame forte come la vita, lieve come l’esistenza, unisce la filosofia zen, la ceramica raku e i versi brevi dell’haiku. Queste tradizioni giapponesi condividono l’amore per l’essenzialità, la meditazione, il silenzio e l’osservazione della natura.

    Nel vuoto del vaso
    il maestro contempla
    la Via del raku

  • € 13,00

    FEUILLES D’AMOUR – SFUEIS D’AMÔR

    Poesia

    Un voyage fait de paroles, de photographies et de dessins grâce à l’image-guide d’un arbre, pour découvrir un paysage physique et intérieur.

    Un parcours qui retrace les origines, les aspirations, les espoirs et les désillusions d’une émigrante frioulane.

    Une invitation aussi à réfléchir, pour ne pas oublier d’où on vient, pour savoir toujours où on va.

    Un invît ancje a pensâ, par no dismenteâ di dulà che o vignìn, par savê simpri là che o lin.

  • € 13,00

    SFUEIS D’AMÔR – FOGLI D’AMORE

    Friulano

    Un viaggio fatto di parole, fotografie e disegni attraverso la figura-guida di un albero, alla scoperta di un paesaggio fisico e interiore. Un percorso attraverso le origini, le aspirazioni, le speranze e le disillusioni di un’emigrante friulana. Un invito anche a riflettere, per non dimenticare da dove veniamo, per sapere sempre dove andiamo.

     

    Un invît ancje a pensâ, par no dismenteâ di dulà che o vignìn, par savê simpri là che o lin.

  • € 12,00

    MORÂR D’AMÔR – ALBERO D’AMORE

    Friulano

    “Questo luminoso libro poetico d’esordio di Cristina Noacco – di cui la rivista “L’immaginazione” ha anticipato in uno dei suoi ultimi numeri una decina di liriche – ruota dichiaratamente intorno a un perno tanto realistico quanto simbolico: quello dell’albero. Più precisamente intorno alla figura dell’albero d’amore, che in alcune celebri opere medievali sacre o profane, dall’Arbre de filosofia de amor di Raimondo Lullo alle laude di Iacopone dedicate agli alberi d’amore o di contemplazione, funge da schema o da diagramma per la trattazione dei vari aspetti della fenomenologia amorosa.”

    dalla presentazione di Francesco Zambon

Facebook Icon