diario_gappista

DIARIO DI UN GAPPISTA di Duilio Fabbro “Premoli”

€ 10,00

Esaurito

BREVE DESCRIZIONE

Attraverso il diario di un uomo “forte come una quercia… di cuore generoso” le vicende di una intera generazione protagonista di un periodo fondamentale nella storia del Friuli, quello del “riscatto e della ribellione, in cui tanti giovani si impegnarono perché dalle ceneri della più tremenda guerra della storia, sorgesse un mondo migliore.”

Descrizione

 

Attraverso il diario di un uomo “forte come una quercia… di cuore generoso” le vicende di una intera generazione protagonista di un periodo fondamentale nella storia del Friuli, quello del “riscatto e della ribellione, in cui tanti giovani si impegnarono perché dalle ceneri della più tremenda guerra della storia, sorgesse un mondo migliore.”

 

ISBN 9788889808498
ANNO 2009
PAGINE 47
FORMATO (cm)
17 x 24
LINGUA Italiano

Recensioni

Ancora non ci sono recensioni.

Be the first to review “DIARIO DI UN GAPPISTA di Duilio Fabbro “Premoli””

Ti potrebbe interessare…

  • € 23,00 € 20,00

    REPRESSIONE ANTIPARTIGIANA IN FRIULI – La Caserma “Piave” di Palmanova e i processi del dopoguerra

    Storia

    Dal settembre 1944 fino alla fine del conflitto la Caserma “Piave” di Palmanova fu uno dei principali centri della repressione antipartigiana in Friuli, in un’area nella quale la Resistenza era ben organizzata e in grado di precludere all’occupante il controllo pieno del territorio, con un’attività di guerriglia ramificata e articolata nelle sue modalità. Le formazioni della Resistenza, precocemente organizzate e attive nella regione e che giunsero nella Bassa friulana, superando rivalità e diffidenze tra forze garibaldine e osovane, alla costituzione di un Comando Unificato, seppero dimostrare una capacità combattiva che ostacolò i piani tedeschi per quell’area, sottratta di fatto alla sovranità italiana con la costituzione dell’Operationszone Adriatisches Küstenland, la Zona di Operazioni Litorale adriatico.

    dalla prefazione di Paolo Ferrari – Università degli studi di Udine

  • € 15,00

    ROMANO IL MANCINO e i Diavoli Rossi

    Resistenza storica

    prefazioni di Federico Vincenti e Giorgio Cojaniz
    all’interno “Cantata al Monco senza rima” di Luciano Morandini

    Un libro che è un omaggio a tutti i gappisti dimenticati e perseguitati, nel dopoguerra, da una Repubblica senza memoria. Uno strumento per lottare contro il revisionismo storico imperante.

  • € 13,00 € 10,00

    NOME DI BATTAGLIA “CARNERA”

    Resistenza storica

    Storia del partigiano dei G.A.P. Arturo Nassig

    Figlio di una famiglia contadina molto povera nel Friuli del ventennio fascista, soldato nella guerra di aggressione in Jugoslavia, partigiano gappista dopo l’8 Settembre, perseguitato nel dopoguerra dalla Repubblica nata dalla Resistenza e costretto all’esilio in Jugoslavia, la vita di Arturo Nassig, come tanti della sua generazione, è fortemente intrecciata con i grandi avvenimenti del XX secolo. Leggere la sua storia ci può aiutare a comprendere meglio le vicende di queste terre e del confine orientale di cui tanto si parla in questi anni in Italia, molto spesso senza cognizione di causa.

  • € 20,00 € 15,00

    PIERO PEZZÈ musicista europeo nel Friuli del Novecento

    Biografie

    Analisi estetico-musicale di Claudio Cojaniz

    Analisi della produzione corale a cura di Gilberto Pressacco

    La figura artistica di Piero Pezzè viene delineata nei tratti salienti di una vita intensa e faticosa, in un più ampio quadro rievocativo attinente alle emergenti caratteristiche di una terra di forti potenzialità civili e sociali, quale è il Friuli. La sua è un’opera composita di vaste proporzioni, in un incessante alternarsi di generi, riflettenti l’inquietudine, la problematicità della musica del nostro tempo.

Facebook IconYouTube IconVisita la nostra pagina Instagram