cultura_territorio

CULTURA, TERRITORIO E PUBBLICO IN FRIULI – Dagli anni Cinquanta alla fine del Novecento

€ 10,00

79 disponibili

BREVE DESCRIZIONE

CULTURE, TERITORI E PUBLIC IN FRIÛL dai agns cincuante ae fin dal Nûfcent – Ats di cunvigne

 

TESTO BILINGUE FRIULANO/ITALIANO

 

La crisi de vite sociâl e politiche dal dì di vuê e domande una presince e une fuarce critiche che nus ven dome de culture. Cuintri de dispersion e de pierdite de memorie storiche e culturâl, l’Associazion ADASTRACULTURA si impegne a riproponi i temis fondatîfs dibatûts intal secul a pene passât, di sigûr no par nostalgjie, ma pe convinzion che tant di ce che al è stât elaborât des singulis personalitâts o dai grups o moviments che a operavin sul teritori par dut il periodi cjapât in considerazion, al puedi judâ a interpretâ il timp di vuê, sticâ riflessions e confronts, furnî documens e struments utii par rivâ a elaborâ robis gnovis. L’Associazion ADASTRACULTURA si propon di davuelzi in particolâr cheste ultime funzion, come tipiche dal metodi di lavôr dal scritôr e artist Tito Maniacco, che a lui la asociazion e je intitulade. La sô vision poliprospetiche, la ricercje costante dal confront cun altris culturis, il so refudâ il conformisim e il banâl a son i tiermins di riferiment par ogni lavôr che al sei promovût intal so non.

Descrizione

 

L’attuale crisi della vita sociale e politica richiede presenza e una forza critica che solo la cultura può fornire. Contro la dispersione e la perdita di memoria storica e culturale, l’Associazione ADASTRACULTURA si impegna a riproporre i temi fondanti dibattuti nel corso del secolo appena trascorso, certo non per nostalgia, ma per la convinzione che molto di quanto è stato elaborato dalle singole personalità o dai gruppi o movimenti attivi nel territorio per tutto il periodo considerato possa aiutare nell’interpretazione dell’oggi, stimolare riflessioni e confronti, fornire documenti e strumenti utili ad ulteriori elaborazioni. L’Associazione si propone di svolgere in particolare quest’ultima funzione, come tipica del metodo di lavoro dello scrittore ed artista Tito Maniacco, cui è intitolata. La sua visione poliprospettica, la ricerca costante del confronto con altre culture, il rifiuto del conformismo e dell’ovvio sono i termini di riferimento per ogni lavoro promosso in suo nome.

Marina Giovannelli (Presidente ADASTRACULTURA)

 

ISBN 9788897705260
ANNO 2012
PAGINE 184
FORMATO (cm)
17 x 24
LINGUA Italiano/Friulano

Recensioni

Ancora non ci sono recensioni.

Be the first to review “CULTURA, TERRITORIO E PUBBLICO IN FRIULI – Dagli anni Cinquanta alla fine del Novecento”

Ti potrebbe interessare…

  • € 13,00

    EROINE DEL MITO. Figurazioni

    Narrativa

    A cura di Marina Giovannelli

    Chi può dire che donna sia stata veramente Elena di Troia? Chi fu testimone del sacrificio di Alcesti? A chi risponde tragicamente la fanciulla Eco? E Circe, fu davvero perfida incantatrice?

    Queste e altre “eroine”, pensate in epoche imprecisate del più lontano passato, sono state raccontate in diverse varianti, assumendo di volta in volta caratteristiche rispondenti ai tempi della storia e dell’immaginazione, ai luoghi della geografia e della psiche. Si tratta di “miti letterari”, che continuano a interrogare le profondità della natura umana e a confermarne l’infinita capacità di narrazione. Non “miti originari”, dunque, ma interpretazioni e interpretazioni di interpretazioni, sempre vitali, sempre contemporanee, poiché l’oscuro nucleo primitivo include il superamento di antinomie rigidamente razionali e dà spazio alle sfumature più recondite e imprevedibili del dispiegarsi delle passioni, proponendole alla capacità ordinatrice della parola.

  • € 20,00 € 12,00

    FIABESCA storie di donnole, galline, briganti e regine rivisitate

    Narrativa

    La fiaba non è la vita, ma ne custodisce la speranza, proprio per chi si trova nella situazione più disperata.
    La nostra civiltà, per chi la consideri oltre la superficie illusoriamente rassicurante, non è meno misteriosa del bosco, e il nostro inconscio, dove affondano le loro radici di senso le fiabe, somma i misteri dei boschi, degli oceani e delle città. Tanto ignoti a noi stessi, non meno che agli altri, possiamo però raccontare, come le Autrici di queste fiabe, e, attingendo al sogno a occhi chiusi o a occhi aperti, tracciamo vie possibili proprio dove non sembrano esistere. Così a una storia segue un’altra storia, che essendo nuova porta in sé le tracce delle storie passate, e immaginando il futuro lo invita a illuminare il presente.

    Dalla postfazione di Adalinda Gasparini

  • € 13,00 € 10,00

    GLI ANNI DIFFICILI

    Narrativa

    Amori, solitudini, amicizia, utopia, delusioni, nascite e rinascite nella storia di cinque giovani donne alla ricerca di sé.
    Sono gli anni Settanta, in un Friuli tradizionalista e bigotto dove il delinearsi di una nuova soggettività femminile e la “rivoluzione” dei costumi hanno terremotato le esistenze più del concreto sisma del ’76.

  • € 13,00 € 10,00

    NIENTE COME PRIMA

    Narrativa

    Il passaggio del ’68 tra storia e memoria

    Risuonano voci di donne, ciascuna nella propria singolare e differenziata unicità, a riprova che la differenza di genere incrocia molteplici differenze: appartenenze generazionali e sociali, luoghi e percorsi di elaborazione. Comune a tutte è invece la ricerca di quella libertà che significa possibilità di raccontare un romanzo di formazione femminile non più a senso unico ma articolato nelle più varie direzioni pensabili.

Facebook IconYouTube IconVisita la nostra pagina Instagram