• € 16,00 € 8,00

    COME SCORRE IL FIUME

    Saggistica

    KAKO JE REKA TEKLA

    a cura del Centro Studi Nediža
    Uredil Študijski center Nediža
    Progetto: Alvaro Petricig
    Projekt: Alvaro Petricig

    libro fotografico

  • € 16,00 € 12,00

    FRANC URŠIČ-JOŠKO – Un partigiano ­­­sloveno della Soška Dolina / Valle ­­­dell’Isonzo

    Resistenza storica

    Nell’ambito della lotta di liberazione del popolo sloveno dall’occupazione fascista e nazista, è qui descritta la vicenda personale e drammatica di Franc Uršič-Joško, comandante partigiano sloveno “di confine”, combattente su quella sua stessa terra attraverso la quale, successivamente, sorgerà la cosiddetta cortina di ferro, dal Muro di Berlino all’Adriatico, e spaccherà per decenni il mondo nei due blocchi contrapposti della guerra fredda. Il comandante Joško venne catturato dai nazifascisti, torturato ripetutamente e bruciato, il 7 aprile 1945, nella Risiera di Trieste/Trst, unico lager con forno crematorio in Italia. Di lui restano, a fondamentale testimonianza di lotta, amore per la libertà e giustizia fra i popoli, le lettere che clandestinamente fa avere, all’interno del carcere stesso, alle sue compagne di lotta e di prigionia.

  • € 14,00

    LE KRIVAPETE DELLE VALLI DEL NATISONE un’altra storia

    Saggistica

    Forse è dimora di una Dea
    ogni luogo sospeso
    dove tutto si rinnova
    e tutto è come un tempo

    Dee, donne sacre, donne selvatiche, donne d’erbe, maghe, streghe, benandanti, eretiche. In questo studio l’autrice ricompone l’affascinante e multiforme identità delle Krivapete, misteriose figure femminili custodite gelosamente nel silenzio delle Valli del Natisone, all’estremo confine orientale del Friuli con la Slovenia. Un percorso ed un pensiero singolare che, reinterpretando senza pregiudizi le vicende storico-mitico-simboliche delle Krivapete restituisce alle stesse, nello spazio e nel tempo, la dignità dei più ampi miti universali ed il diritto alla storia.
    Dalla sacralità dell’archetipo femminile nella cultura della Dea Madre del Neolitico, alla svalutazione dell’essere donna “diversa” nella cultura post-pagana dei secoli successivi. Una precisa analisi che unisce rigore scientifico e leggerezza poetica.

Facebook Icon