• € 14,50 € 12,00

    MA NON VEDETE NEL CIELO… Storia del ’68 friulano

    Narrativa

    STORIA DEL ’68 FRIULANO

    Il sessantotto friulano nella su fase iniziale, ancora (forse) ingenuo ma certamente forte di quella spinta e di quella capacità di penetrazione che solo l’aggregazione spontanea attorno a temi comuni, al disagio di una generazione e alle sue speranze potevano dare.
    Un anno vissuto intensamente e riportato fedelmente da uno dei protagonisti.

  • METAMORFOSI ETNICHE

    Resistenza storica

    Questo libro, tesi di dottorato dell’autore, illustra la storia dei movimenti migratori da e per la Venezia Giulia e le dinamiche di appartenenza nazionale della sua popolazione a partire dallo scoppio della prima guerra mondiale fino al Trattato di Osimo.
    Il volume non si sofferma alla sola storia dei movimenti di popolazione italiana, ma sviscera cause e modalità anche di fenomeni migratori meno noti o addirittura sconosciuti che coinvolsero le altre componenti etniche della regione. Ne risulta una storia complessiva di questo territorio posto a cavallo tra mondo italiano, tedesco, sloveno e croato e dei cambiamenti di identità che queste componenti si trovarono di volta in volta a dover subire e/o scegliere.

    I cambiamenti di popolazione a Trieste, Gorizia, Fiume e in Istria. 1914-1975

    II edizione con Prefazione di Jože Pirjevec

  • € 15,00

    NEGLI OCCHI E NEL CUORE

    Storia

    I Gentilli, ebrei friulani testimoni della Shoah

    Documentatissimo e appassionante questo viaggio che Valerio Marchi compie nelle memorie di una famiglia ebraica friulana, i Gentilli, frugando fin dentro le pieghe delle loro tasche, come recita un modo di dire della tradizione Yiddish. Si delinea così la polimorfa e ricca storia di donne e uomini la cui vita si è intersecata con i luoghi in cui sono vissuti e con i tempi che li hanno segnati, nel bene e nel male, fino a confondersi con i profili dei paesaggi e delle case in cui hanno dimorato.

    (Angelo Floramo)

  • € 13,00 € 10,00

    NOME DI BATTAGLIA “CARNERA”

    Resistenza storica

    Storia del partigiano dei G.A.P. Arturo Nassig

    Figlio di una famiglia contadina molto povera nel Friuli del ventennio fascista, soldato nella guerra di aggressione in Jugoslavia, partigiano gappista dopo l’8 Settembre, perseguitato nel dopoguerra dalla Repubblica nata dalla Resistenza e costretto all’esilio in Jugoslavia, la vita di Arturo Nassig, come tanti della sua generazione, è fortemente intrecciata con i grandi avvenimenti del XX secolo. Leggere la sua storia ci può aiutare a comprendere meglio le vicende di queste terre e del confine orientale di cui tanto si parla in questi anni in Italia, molto spesso senza cognizione di causa.

  • € 12,00

    QUEL MAGGIO SUL CORMOR

    Storia

    Lotte nonviolente per il pane, il lavoro, la dignità

    Splendido esempio di protesta popolare nonviolenta, quelle del Cormor furono lotte per bisogni umani fondamentali – il pane, il lavoro, il territorio, la dignità. Restano purtroppo sconosciute rispetto alle ben più celebri lotte contadine guidate da Danilo Dolci nella Sicilia del dopoguerra, pur precedendole di qualche anno e ricalcando per molti aspetti quelli che erano stati i metodi d’azione che permisero all’India di Gandhi di liberarsi dal giogo del colonialismo britannico.

Facebook Icon