• € 15,00

    GNO VON BEPOPALON

    Didattica

    Lussia di Uanis, scritore e artiste, cu la storie dal farc Bepopalon e dal farcut so nevôt nus ufrìs une conte dulà che âfs, mariutinis, jespis e scussons, magnis e lisiertis, parussulis e cisilis, chechis e çoris, sghirats, surîs e parfin pantianis (e une schirie di altris besteutis) a àn la fuarce di reagjî e di difindi il lôr habitat menaçât dai umans.

    Ilustrazions di Guido Carrara

    Fotografiis di Marco Cuoco

  • € 13,00

    IL MEMORY DI GJAT UT

    Didattica

    Il Memory al è fat di doi macs di 19 tessaris (o cjartis), compagnis a dôs a dôs. Prin di tacâ a zuiâ, si messedin i doi macs e po si metin suntun plan dutis lis tessaris in mût che la musute di GjatUt e sei par sù. Il prin che al zuie, al sielç dôs cjartis e lis zire: se al cjate il stes amì di GjatUt su dutis dôs lis cjartis, al pues tignîlis e zirâ altris dôs. Se lis besteutis a son difarentis, bisugne tornâ a meti lis cjartis ziradis al puest di prin. Al tocje cumò al secont zirâ dôs cjartis e viodi se a son compagnis. Al vinç cui che ae fin al à plui cjartis. Si pues zuiâ in doi o ancje in plui. A puedin zuiâ ducj: dai fruts ai nonos.

     

    Il Memory è composto di due mazzi da 19 tessere (o carte), uguali a due a due. Prima di iniziare a giocare, si mescolano i due mazzi e si dispongono su un piano tutte le tessere in modo che il musetto di GjatUt sia rivolto verso l’alto. Chi comincia a giocare, sceglie due carte e le gira: se trova lo stesso amico di GjatUt su entrambe le carte, può tenerle e girare altre due carte. Se gli animaletti sono differenti, si devono rigirare le carte mettendole al posto di prima. Tocca ora al secondo girare due carte e vedere se sono uguali. Vince chi alla fine ha più carte. Si può giocare in due o anche in più. Possono giocare tutti: dai bambini ai nonni.

     

    Dissens di / Disegni di Doriana Alessio

    Tescj di / Testi di Deborah Crapiz

    Consulence linguistiche di / Consulenza linguistica di Dot.e Raffaella Picco

  • € 13,00

    IL MEMORY DAI MOSTRIÇS E MOSTRIS

    Didattica

    23 mostris intîrs e tocs di mostris par un Memory dut di zuiâ ancje cuntune ponte di pôre e cualchi sgrisul, sore dut cuant che si trate di ve a ce fâ cul mostri sot dal jet o cun chel dai armârs e chel des scarpis puçonis… (chei no perdonin!). Intun librut dentri te scjatule, ognidun di lôr al à une sô storie di lei: cui che al è trist, cui carogne, cui avilît ma ancje cualchidun zentîl o timit. Zuie a meti doi a doi i mostris e i mostriçs e lei par discuvierzi lis lôr storiis. Ilustrazions di Maddalena Bathish. Tescj di Francesca Gregoricchio.

    23 mostri e mostriciattoli per un Memory tutto da giocare anche con una punta di paura e qualche brivido, soprattutto quando si ha a che fare col mostro sotto il letto o con quello degli armadi o delle scarpe puzzolenti… (quelli lì non perdonano!). In un libretto dentro la scatola ognuno di loro ha una sua storia da leggere: c’è quello cattivo, c’è il furbastro, l’avvilito, ma anche il gentile o timido. Gioca a mettere due a due i mostri e i mostriciattoli e leggi per scoprire le loro storie. Illustrazioni di Maddalena Bathish. Testi di Francesca Gregoricchio.

Facebook Icon