luzzatto

«L’ORRIBILE CALUNNIA»

€ 20,00

150 disponibili

BREVE DESCRIZIONE

Polemiche goriziane sull’omicidio
rituale ebraico (1896,1913)

L’accusa dell’omicidio rituale, che generalmente si pensa sia relegata agli “anni bui” del Medioevo, gira come uno spettro in Europa ancora nel 1913, e dalla Russia rimbalza, impinguandosi, nei vari territori occidentali; così, ripreso anche a Gorizia, riverbera l’oscurantismo, di cui gronda, con attacchi verbali che passano dall’ideologia religiosa generalizzata che colpisce il gruppo ebraico nel suo insieme, alla singola persona, individuata come membro affluente, visibile e caratterizzato della Comunità ebraica, nello specifico Benedetto Morpurgo.
All’invito di Valerio Marchi a confrontarsi con la lettura critica della messe di articoli prodotti dalla stampa cattolica goriziana, raccolti in un florilegio ragionato e proposti come “pesante” documentazione, si associa anche la mia personale, gentile ma pressante richiesta, convinta come sono che il lettore comune può trarne illuminazioni e scoperte impensate. Del resto come storica mi preme sottolineare l’importanza dell’operazione culturale dell’autore, e cioè la evidenziazione della ricezione, della costruzione, della permanenza e della cristallizzazione degli stereotipi antisemiti nella storia contemporanea italiana. (Dalla Prefazione di Silva Bon)

Descrizione

L’accusa dell’omicidio rituale, che generalmente si pensa sia relegata agli “anni bui” del Medioevo, gira come uno spettro in Europa ancora nel 1913, e dalla Russia rimbalza, impinguandosi, nei vari territori occidentali; così, ripreso anche a Gorizia, riverbera l’oscurantismo, di cui gronda, con attacchi verbali che passano dall’ideologia religiosa generalizzata che colpisce il gruppo ebraico nel suo insieme, alla singola persona, individuata come membro affluente, visibile e caratterizzato della Comunità ebraica, nello specifico Benedetto Morpurgo.
All’invito di Valerio Marchi a confrontarsi con la lettura critica della messe di articoli prodotti dalla stampa cattolica goriziana, raccolti in un florilegio ragionato e proposti come “pesante” documentazione, si associa anche la mia personale, gentile ma pressante richiesta, convinta come sono che il lettore comune può trarne illuminazioni e scoperte impensate. Del resto come storica mi preme sottolineare l’importanza dell’operazione culturale dell’autore, e cioè la evidenziazione della ricezione, della costruzione, della permanenza e della cristallizzazione degli stereotipi antisemiti nella storia contemporanea italiana. (Dalla Prefazione di Silva Bon)

ISBN 9788889808108
ANNO 2010
PAGINE 264
FORMATO (cm)
17 x 24
LINGUA Italiano

Recensioni

Ancora non ci sono recensioni.

Be the first to review “«L’ORRIBILE CALUNNIA»”

Facebook Icon