Tito Maniacco

maniacco_1Tito Maniacco nacque nel 1932 a Udine, dove è morto nel 2010. Numerosi i suoi libri di poesia, saggistica e narrativa, tra i quali: I senza storia. Storia del Friuli, Casamassima, 3 voll., Udine 1977-1979; Storia del Friuli, Newton Compton, Roma 1985; L’uomo dei canali, romanzo, Studio Tesi, Pordenone 1993 e Editoriale Messaggero Veneto 2004; L’ideologia friulana. Critica dell’immaginario collettivo, KappaVu, Udine 1995; Gentiluomo nello studio, poemetto, Circolo culturale Menocchio, Montereale Valcellina 1996; La patata non è un fiore, Vivere e morire da contadini, Biblioteca dell’Immagine, Pordenone 1997; Mediterraneo, poemetto, Circolo culturale Menocchio, Montereale Valcellina 1998; Genesi, racconti, Biblioteca dell’Immagine, Pordenone 1999; La veglia di Ceschia, romanzo, Biblioteca dell’Immagine, Pordenone 2001; Patriarca nella nebbia, poemetto, Circolo culturale Menocchio, Montereale Valcellina 2004; Le favole del corvo, KappaVu, Udine 2005; Cartoline, racconto per immagini, Circolo culturale Menocchio, Montereale Valcellina 2006; Mestri di mont, romanzo, Circolo culturale Menocchio, Montereale Valcellina 2007, Premio ex aequo Caterina Percoto 2008; Figlio del secolo, romanzo, KappaVu, Udine 2008; Oltris, poesie e immagini, Circolo culturale Menocchio 2008. Svolse anche attività d’artista con mostre personali e collettive.