• € 16,00 € 10,00

    AD ALTA VELOCITÀ

    Narrativa

    Il treno ad alta velocità potrebbe arrivare da un momento all’altro. Il corridoio cinque sta per passare nei cortili di case faticosamente acquistate; sta per stravolgere il paesaggio, perforare il Carso. Il panico si abbatte sulla Bisiacaria ma potremmo essere in una qualsiasi cittadina della provincia italiana alle prese con l’immigrazione e con la globalizzazione. Nel bene o nel male l’avvenimento scuote le coscienze, stravolge le vite, portando alla luce la vera natura di chiunque vi entri in contatto.

  • € 15,00

    ATTACCO DI PANICO

    Narrativa

    In un’epoca di neoliberismo imperante, anche a un prof in crisi può venire la tentazione di mettersi sul mercato.
    Così si propone, sul locale mensile di annunci a pagamento, quale venditore di conversazioni a domicilio. Vista la moda della consulenza filosofica magari è un’idea vincente.
    Difatti, nonostante la crisi, la sua iniziativa ha successo oltre ogni aspettativa, fino a diventare un vero secondo lavoro, che lo porta a scoprire sconcertanti dimensioni private. A vedere i suoi simili in un’altra luce, la più sinistra.
    È la classica goccia che fa traboccare il vaso. Una nuova paura ha cominciato ad assillarlo, un vero e proprio panico: chi sono gli altri, quelli che quotidianamente ci circondano? Ma a casa non resta, così passa le giornate camminando. Gira a vuoto e pensa a voce alta per capire quanto gli è successo, cosa lo aspetta…

  • € 16,00

    CAMALEONTI E PORCOSPINI

    Narrativa

    Siamo nel Friuli contemporaneo in cui si snoda, in parallelo, la vicenda dei protagonisti giunti a un punto decisivo della propria esistenza. Un episodio sospetto, un imbroglio ai danni della salute pubblica, costringerà tutti a delle scelte di campo disegnando l’immagine di un Friuli dove la crisi economica già nel 2005 mostra i suoi primi segnali preoccupanti. Un’inchiesta giornalistica si arena nel pantano del consociativismo e del rispetto delle gerarchie sociali. Su questo sfondo si intrecciano le vite dei personaggi, con i loro ricordi, i loro amori, i loro dubbi, le loro coscienze, i loro rimorsi.

  • € 15,00 € 10,00

    CANZONE DEL DISORDINE

    Narrativa

    Una Udine inedita, una Udine “altra”, ribelle e visionaria, quella che emerge da questo racconto, eppure vera, perché l’invenzione narrativa si inserisce in un contesto reale, che nel libro è rappresentato dalle bellissime foto di Piermario Ciani. Una Udine che non immaginano quelli che: “qui non succede mai niente”. In quegli anni Settanta ad Udine c’era un circolo anarchico, un centro sociale (marginale? emarginato dai mass media, piuttosto) ma anche orgogliosamente autoemarginantesi rispetto alla cultura ufficiale, in cui musica, cultura e storia locale si intrecciavano con il mondo.

  • € 12,00 € 8,00

    COBRA 13

    Narrativa

    Dedicato…

    a don Chiquote, l’Invincibile Umano,
    ai labirinti della sconfinata immaginazione
    di chi rinasce continuamente

    ai Bambini, incolpevoli: noi Sancho,
    che, affamati di natura, agiamo
    in prospettive temporali diverse

    agli Artisti, eroi in senso antico:
    sanno che l’Arte è amare
    e che essere riamati è solo
    uno speculare risarcimento

    a Totò e Nietzsche, che riassumendo tutto,
    fissano il nostro destino
    in traiettorie temporali simultanee

  • € 20,00

    COME UN INCANTESIMO Mary e Percy Shelley nel Golfo dei Poeti

    Narrativa

    … Carla Sanguineti ricostruisce su base documentaria la loro vita, che trasforma poi in romanzo per una profonda adesione sentimentale ai vari personaggi, nella loro grandezza e anche nelle loro ombre. La narrazione si avvale così di immagini e visioni diventando un affresco di luoghi e tempi diversi, sullo sfondo drammatico della Rivoluzione Francese e della Restaurazione, di sette segrete e inquisizioni poliziesche, alla vigilia dei moti rivoluzionari del 1820. Quasi un caleidoscopio che ruota intorno alle passioni dei due amanti e di quanti, intorno a loro, come Lord Byron, e prima ancora Mary Wollstonecraft e Olympe de Gouges, erano pronti a morire per la giustizia e la libertà dei popoli: quegli stessi ideali che hanno pervaso intere generazioni nel corso dell’800 e anche del 900 fino ai giorni nostri…

  • € 10,00

    E NESSUN INNOCENTE

    Narrativa

    L’atmosfera densa e greve di nebbia, fumo, fetore e tensione, dei vicoli e dei sotterranei di una possibile Londra di fine Ottocento.
    Il tentativo di un immigrato italiano di trovare un equilibrio nel mondo marcio che gli piomba addosso attraverso l’unico lavoro che gli è stato offerto: lo “sweeper”, ovvero chi si sbarazza delle prove di un crimine violento.
    Un romanzo tagliente, che concilia generi diversi e tradizioni narrative lontane continenti.

  • € 15,00

    ÈCO s.femminile, plurale

    Narrativa

    Ventisei racconti in cui personaggi e ambienti sono indagati con i mezzi dell’introspezione e delle conoscenze storiche, in un quadro accattivante e per certi versi sorprendente
    dei destini dei protagonisti. Storie che non sono autobiografiche (se non per quanto di autobiografico chi scrive riversa sempre nella propria opera) ma che spaziano invece in tempi e ambiti molto diversi. Le unificano i luoghi, perché tutte hanno a che fare con gente del Friuli e della Venezia Giulia. E pur nella varietà di genere e di stile narrativo, hanno la stessa scrittura asciutta, la stessa capacità immaginativa, per finali spesso folgoranti.

  • € 14,00

    FAVOLE DELLA GRANDE GUERRA

    Narrativa

    “L’inferno era vero, era proprio quella tortura che abbiamo vissuto. Le esplosioni, il fango rancido e l’odore di zolfo bruciato: tutto combacia alla perfezione. Forse i profeti dei tempi antichi guardarono attraverso i secoli, e videro proprio il nostro conflitto, finendo col credere che sia opera del Satanasso.” Qual è la distanza che separa la storia e la memoria? In che modo il ricordo influenza i nostri pensieri?

  • € 20,00 € 14,00

    FIABESCA storie di donnole, galline, briganti e regine rivisitate

    Narrativa

    La fiaba non è la vita, ma ne custodisce la speranza, proprio per chi si trova nella situazione più disperata.
    La nostra civiltà, per chi la consideri oltre la superficie illusoriamente rassicurante, non è meno misteriosa del bosco, e il nostro inconscio, dove affondano le loro radici di senso le fiabe, somma i misteri dei boschi, degli oceani e delle città. Tanto ignoti a noi stessi, non meno che agli altri, possiamo però raccontare, come le Autrici di queste fiabe, e, attingendo al sogno a occhi chiusi o a occhi aperti, tracciamo vie possibili proprio dove non sembrano esistere. Così a una storia segue un’altra storia, che essendo nuova porta in sé le tracce delle storie passate, e immaginando il futuro lo invita a illuminare il presente. Dalla postfazione di Adalinda Gasparini

Facebook Icon